Sei in: Home » Comune » Regolamento del Consiglio Comunale » Parte 4, Capo I

Regolamento del Consiglio Comunale

PARTE 4 - CAPO I: FUNZIONI DI INDIRIZZO POLITICO-AMMINISTRATIVO


Art. 63: Criteri e modalità

  1. Il Consiglio comunale definisce i propri indirizzi politico-amministrativi, secondo i principi affermati dallo Statuto, stabilendo la programmazione generale dell’ente ed adottando gli atti fondamentali che ne guidano operativamente l’attività, con particolare riguardo:
    • agli atti che determinano il quadro istituzionale comunale, comprendente i regolamenti per il funzionamento degli organi elettivi e degli istituti di partecipazione popolare, gli ordinamenti del decentramento, gli organismi costituiti per la gestione di servizi, le forme associative e di collaborazione con altri soggetti;
    • agli atti che costituiscono l’ordinamento organizzativo comunale, quali i criteri generali per l’ordinamento degli uffici e dei servizi, del personale e dell’organizzazione amministrativa dell’ente, la disciplina dei tributi e delle tariffe;
    • agli atti di pianificazione finanziaria e pluriennale, bilanci, programmi di opere pubbliche e piani d’investimenti; agli atti che incidono sulla consistenza del patrimonio immobiliare dell’ente e sulla definizione degli indirizzi per la sua utilizzazione e gestione;
    • agli atti di pianificazione urbanistica del territorio ed a quelli di programmazione attuativa;
    • agli indirizzi formalmente rivolti al Sindaco, alla Giunta, al segretario Generale, ai funzionari e responsabili degli uffici e dei servizi ed ai responsabili dei procedimenti amministrativi ed all’organizzazione generale dell’ente, alle aziende speciali ed agli enti dipendenti, relativi a tutte le attività del Comune.
  2. Il Consiglio, con gli atti di pianificazione operativa e finanziaria annuale e pluriennale definisce per ciascun programma, intervento od azione progettuale, i risultati che costituiscono gli obiettivi da realizzare e indica i tempi per il loro conseguimento.
  3. Il Consiglio può esprimere indirizzi per l’adozione da parte dei competenti organi del comune di provvedimenti dei quali Revisori dei Conti abbiano segnalato la necessità per esigenze di carattere finanziario o patrimoniale, concernenti la gestione delle attività comunali.
  4. (1)

Torna al Sommario del Regolamento